Dopo avervi segnalato – in questo post – alcune possibili mete per le vostre vacanze di Pasqua e Pasquetta nel nord Italia, proseguiamo il nostro tour virtuale con una selezione di destinazioni situate nella zona centrale del Bel Paese. Anche stavolta, decidere cosa includere e cosa escludere è stata tutt’altro che facile, perché i luoghi e le attrazioni interessanti, in Italia, sono davvero infinite! Comunque… è un duro lavoro, ma qualcuno doveva pur farlo, no?  😀

 

Una gita in Toscana, alla scoperta del Museo di Pinocchio

Riprendiamo il nostro racconto dalla Toscana, portandovi nel paesino che ha fornito il nome d’arte a uno degli scrittori per l’infanzia più celebri in tutto il mondo: ovvero il fiorentino Carlo Lorenzini, universalmente noto con il nome di Carlo Collodi. Che poi altro non è che la frazione di Pescia (Pistoia) dove nacque la madre dello scrittore.

Parco-Pinocchio-Cavallo-bluInevitabile, quindi, che al papà letterario di Pinocchio e al celebre burattino che voleva diventare umano il paese dedicasse un museo, zeppo di curiosità ed oggetti provenienti da moltissime collezioni private. Una visita qui consentirà a tutti i bambini, e non solo a loro, di vivere immersi in una fiaba, entrando al contempo in contatto con la natura. Restando sempre in Toscana, ed a contatto con la natura, non possiamo non citare lo splendido Giardini di Boboli, una delle molteplici perle di una città, Firenze, che il mondo intero ci invidia. Così come sono molto amati borghi rurali, rimasti in qualche modo intatti nel tempo, quali il borgo antico di Capalbio o l’ancor più celebre San Gimignano

 

Vacanze di Pasqua nell’Emilia Romagna di Ferrari, Fellini e… Mirabilandia!

Scavallando l’Appennino, arriviamo in Emilia Romagna, altra regione ricchissima di attrattive. A partire, naturalmente, dalla lunga (e affollatissima d’estate) costa, decisamente più “vivibile” in questo scorcio di inizio primavera. Essendo una regione estremamente vasta, l’Emilia Romagna racchiude in sé molte “anime” e culture, tanto che quanti sono nati nelle terre a nord di Bologna ci tengono a sottolineare che sono EMILIANI. All’opposto, chi si trova al di sotto, non rinuncerebbe mai a rimarcare la propria solarità tutta ROMAGNOLA. A noi, comunque, questa regione piace tutta, tanto da proporvi di percorrerla inforcando le biciclette.

Busseto-Roncole-Verdi-Casa-Museo-Giuseppe-VerdiPotrete così provare il piacere di addentrarvi nelle terre sviluppatesi lungo il delta del Po, facendo visita al borgo parmense dove nacque Giuseppe Verdi (e dove viene prodotto un eccellente culatello, che pare fosse molto amato anche dal Maestro) e scoprire la sua casa – museo.
Oppure, scendendo verso Modena, deviare in direzione di Maranello, imprescindibile meta di “pellegrinaggio” per i tanti (e qui pensiamo più ai papà, che ai bimbi…) fans della Rossa per eccellenza!


Infine, spostandoci verso la già citata costa, impossibile far una vacanza coi bimbi senza fare tappa a Mirabilandia, altro enorme parco dei divertimenti. Anche se, per chi scrive, Romagna voleva, vuole e vorrà per sempre dire Italia in miniatura! Parco tematico sito a Viserbella, frazione di Rimini, cui associo ricordi d’infanzia con mamma e papà. Eh, già… mi ricordo. Anzi: Amarcord! Titolo di un capolavoro di Federico Fellini, riminese doc, cui la sua città ha dedicato un suggestivo itinerario.

 

Pasquetta nel trittico centrale Umbria, Marche e Abruzzo

Arriviamo quindi al blocco di regioni, più piccole ma non per questo meno importanti, composto da Umbria, Marche e Abruzzo. Per quanto riguarda quest’ultima regione, vogliamo segnalarvi in particolare i suoi splendidi parchi in cui potrete entrare a contatto con la natura e con i tanti animali che li popolano. Polmoni verdi estesissimi e estremamente ben curati, nei quali è possibile svolgere numerosissime attività e partecipare a visite guidate.

grotte-di-frasassiContinuando a celebrare la maestosità della natura, che davvero non finisce mai di stupire, vogliamo segnalarvi le marchigiane Grotte di Frasassi, capaci di lasciare a bocca aperta anche i visitatori più smaliziati. Se poi, dopo aver vissuto l’esperienza della visita alle grotte, volete riposarvi un po’ potete dirigervi verso Ascoli Piceno, Fermo o un’altra delle affascinanti cittadine di questa regione.

Mentre noi proseguiamo la nostra visita virtuale dedicando uno spazio all’Umbria, che i più associano, non con tutti i torti, alla figura di San Francesco. In effetti Assisi, con le sue basiliche e altri edifici di grande valenza storica, merita indubbiamente un’approfondita visita. Mentre, tornando a sottolineare la maestosità della natura, è impossibile non citare la Cascata delle Marmore, sita poco distante da Terni, che con un dislivello complessivo di 165 metri, suddiviso in tre “salti”, è una delle più alte cascate d’Europa.

 

Il pic-nic di Pasquetta? Lo faremo ai Castelli Romani!

Infine ci spostiamo nel Lazio dove, oltre ovviamente a Roma (ma consigliarvi le moltissime attrazioni della Città Eterna sarebbe decisamente scontato), troviamo molti altri motivi d’interesse: storico, geografico, naturistico, architettonico, ecc.

castelli-romaniPerò, visto che a noi piace andare un po’ fuori dal coro, vogliamo dedicare un po’ di meritata attenzione ai celebri, anche per via di una canzone popolare, Castelli Romani. Ovvero quel gruppo di paesi – sviluppatisi sui Colli Albani, ossia uno dei borghi più belli di tutto il Lazio – che, per la pasqua e la pasquetta, organizzano molteplici iniziative culturali e paesaggistiche.
Del resto, che pasquetta sarebbe senza il tradizionale pic-nic fuori porta?  🙂 

Se poi siete proprio incontentabili, e volete andare alla scoperta di altri bellissimi luoghi che caratterizzano questa regione, vi segnaliamo che, in occasione delle festività pasquali, otto Comuni (ossia Gaeta, Formia, Minturno, Itri, Spigno Saturnia, Castelforte, Santi Cosma e Damiano, Ponza e Ventotene), hanno deciso di “fare squadra” proponendo un ricco calendario di manifestazioni in programma nel corso di tutta la Settimana Santa.

Noi, per il momento, ci fermiamo qui, rinnovandovi l’invito a segnalarci, nei commenti, altri luoghi del centro Italia meritevoli di venir visitati. E, naturalmente, vi rimandiamo al terzo e ultimo post di questa serie, che sarà dedicato alle idee per vacanze di Pasqua e Pasquetta nel sud e nelle isole!

Ti è piaciuto questo post? Allora condividilo con i tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *