I segreti più segreti degli uomini  😉

Per quanto molti di noi (uomini come il sottoscritto, intendo) si dannino vanamente l’anima per nasconderlo… beh… non siamo perfetti! Ok, voi mi direte che ho scoperto l’acqua calda… Ma quando vi ricapiterà un uomo disposto ad ammettere la propria fallibilità?  😀

Scherzi a parte, in quest’ultima pagina voglio segnalarvi due miei personalissimi guilty pleasure che, probabilmente, potrebbero piacere anche ai vostri mariti/compagni/papà.

Il primo è un libro, disponibile in edizione cartacea e e-book: il Manuale dell’uomo normale nel quale Beppe Severgnini, giornalista e scrittore notissimo e molto amato, descrive, con la consueta ironia, l’Italia e gli italiani di oggi.

Il secondo (o meglio, i secondi, essendo più prodotti) sono i cofanetti (dvd o blu-ray, a seconda di cosa preferiate) dei cult generazionali anni ’80 e ’90. Regalate Ritorno al Futuro Trilogia 30° Anniversario, la quadrilogia di Indiana Jones, Pulp Fiction, Matrix o altro cult e lo farete tornare bambino/ragazzo.
In sostanza, lo farete felice.

In chiusura, ricollegandomi a quanto scritto all’inizio sui duri dal cuore tenero, voglio “regalarvi” quella che, a mio modesto parere, è una delle più belle sequenze cinematografiche relative il rapporto padri/figli.
E’ tratta da Big Fish – Le storie di una vita incredibile, capolavoro di Tim Burton che, se non avete ancora visto, dovete assolutamente recuperare!

Ti è piaciuto questo post? Allora condividilo con i tuoi amici!

6 thoughts on “Festa del papà: guida (definitiva?) ai regali più originali

  1. i gemelli sono bellissimi! davvero un regalo originale! grazie per il suggerimento!

    1. Sì, in effetti sono particolari 🙂
      Grazie a te per essere passata a trovarci!

  2. C’è davvero l’imbarazzo della scelta! Sono tutte idee carine e originali. E’ bello poter cogliere queste occasioni per dedicare un pensiero speciale al proprio papà. 🙂

    1. E sapessi quante, per ragioni di spazio, ne abbiamo scartate!
      Ce ne sarebbero per farci un secondo post!
      Anzi, non è detto che in futuro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *